Tag

, , , , , , , , , ,

UNA DOCENTE E I SUOI ALUNNI
(ovvero “Dell’educazione creativa”
all’ITC “L. Sciascia” di Agrigento")

 

(II^ PARTE)

 

Luigi Pirandello, conferenza sulla poesia “La poesia, più di ogni altra, attesta la potenza del linguaggio,
dell’espressione estetica. La poesia infatti è l’arte più intellettuale,
più precisa, più prossima al pensiero.”

(Luigi Pirandello, Dal quadernetto di Bonn)

 

HIC ET NUNC

Villa d Sono una statua mutila
in fondo ad un’acqua chiara.

 Fermato in un gesto – e spezzato.

 Leonardo SciasciaSoltanto un tremore di cose
specchiate – alberi che s’incielano
e rapidi voli – può darmi
delirio di tempo,
mutare il nulla in parola

 

Leonardo Sciascia

 

 


LA DOCENTE

Margherita Biondo 
LA MALEDIZIONE DEL POETA

 Crepuscolare malefizio  che s’adagia
nel rosso fuoco dell’orizzonte
dipinto sulle palpebre in declino
tra il buio terso di perdute stanze.

 Ignote labbra soffiano il destino
in notti pregne di sfibranti note
che vibrano sulle mie pallide innocenze
sazie ab aeterno d’illusioni.

 Paure traditrici nutrono i timori
seppelliti in quel sudario maledetto
empio d’immaginifiche visioni
che proietto su cartacee tentazioni.

 Implacabile danza delle dita
veste di china paranoici deliri
sui seni turgidi d’insonni fanatismi
nel plumbeo cielo che soffoca i respiri.

 Ammalata del mio stesso verbo
spargo di versi l’infetta digressione
fino al fioco scintillio dell’aurora
che rutilante dipana ogni illazione.

 Margherita Biondo

 

GLI ALUNNI

 

L’ETERNO RICORDO

Flora  

Come un diario senza pagine
scrivi raggi di luce
ignara della scure del domani
che poggerà la lama sul tuo petto

 Poi…
una nuova stagione della vita
e tra i rami di mimose
gialle come il sole
s’insinua l’eterno ricordo.

 E’ mesto il tuo sguardo
mentre una lacrima
ti bagna le gote
e scende pesante
fino al petto
dove il cuore
ha chiuso le sue porte.

 Giada Montana V A

 

L’AMORE CHE PROVO PER TE
Maestro Vincenzo Sciamè
Se l’amore  che provo per te
fosse un raggio di luce
la notte non scenderebbe
sul calare della sera.

 Se l’amore che provo per te
fosse la mia pazzia
vivrei i piaceri infiniti
di questa sana follia.

 Se l’amore che provo per te
fosse la mia vita
non cesserei mai d’esistere

 Emanuela Mantisi – I E

 

DONNA

Sebastiano Liistro, L Donna…
per quanto fragile
sei forte per i tuoi cari
possente per i tuoi figli.

 Sei coraggiosa
anche nella prepotenza del tuo uomo
che sopporti tacendo.

 Donna…
hai il coraggio della paura
che nei momenti bui
di chi non ha coscienza
ti rode l’anima…
ti toglie la pazienza!

 Donna…
dovresti elevare un grido
per rompere il silenzio
e squarciare il muro
di quella verità
che ti corrode dentro.

 Enrica Dalli Cardillo – III F

 

CI SONO DONNE…

La Madre, Luigi Verrino Ci sono donne
che vincono dure battaglie

 Ci sono donne che subiscono
e perdono la voglia di sognare.

 Ci sono madri che donano la vita
e grazie ad esse il tempo
percorre la sua strada.

 Ci sono donne…
e vanno rispettate!

 Jessica Montante – III F

 
IN VIAGGIO

 Vincenzo SciamèIn viaggio sulla strada bagnata
le pupille fissavano le strisce bianche
ma il mio sguardo era assente,
i miei occhi potevano vedere
solo quello che mi girava nella testa.
Una curva tirava l’altra
e man mano il suono assillante
del motore (non so perché)
si andava allontanando sempre più.

 
Finalmente cominciai ad intravedere
una strada luminosa e mi avvicinai.
Tutti quei pali luccicanti
mi sembravano tante piccole lucciole
e all’improvviso mi ritrovai
sulle sponde di un piccolo lago
con tanti insetti che facevamo luce.

 Ero felice… il posto era tranquillo
e la desolazione mi rilassava,
il canto dei grilli così dolce e soave.

 Ad un tratto…
mi ritrovai in viaggio
sulla strada bagnata.
Ricominciai a sentire il rombo
insinuarsi con violenza nel cervello.
Le luci ripresero forma
e mi accorsi che sognavo ad occhi aperti.

 Gioele Attardo – III C

 

CONTINUERO’ AD AMARTI

Vincenzo Sciamè Quando la mente dice il contrario del mio cuore…
quando il Dio pensiero ricorda quei rari momenti…
quando mi sorprendo a parlare di te…
ti vorrei vicino a me!
E’ amara la mia vita
adesso che sei lontano.

 Amami ancora una volta
anche solo per un istante.
Amami per riassaporare il passato
e sino a domani nulla ci potrà separare.
Dopo mi rassegnerò
al fatto che non ci sei più
e potrò fare a meno di te.

 Vorrei uccidere questo amore
ma ti penso anche se è inutile.
Continuo ad amarti così tanto
anche se sei lontano
anche se il dolce ricordo
riaffiora nei giorni tristi.

 Continuerò ad amarti
con la speranza di incontrarti un domani.

 Maria Clara Russo – IV E

 

IL SILENZIO

Sciamè dialoghi d Il silenzio…
è difficile interpretarlo
è difficile coglierlo
anche quando esprime
cose profonde e sincere.

 Come ascoltarlo?
Chiudendo gli occhi…
Aprendo il cuore…
Leggendo l’anima…
Comprendendo…
Capendo…
Accettando… 

Sandra Gambino – V A

 

Vincenzo Sciamè, LLA LUNA

 Regina della notte
silenziosa e chiara
illumini la terra.

 Per te brillano i campi,
le valli, i monti.

 Ti specchi nelle onde,
tremuli ad ogni fonte.

 Il tuo chiaror diffondi
sui visi addormentati
sui cuori innamorati.

 Sandra Gambino – V A

 

IL SOLDATO

Ettore Fieramosca 

Il soldato è come una foglia…
prima o poi cadrà.
Parte per la patria
ma non sa se morirà.

 Il soldato è come il sole
prima o poi tramonterà.
Parte per lottare
ma non sa se tornerà.

 Il soldato è come il soldato
pronto, sveglio e coraggioso
ma è pur sempre un soldato…
non sa che fine mai farà.

 Maxim Scopelliti – I D

 

LA MADONNA E I BAMBINI

Nascita di Leonardo (part.) I bambini sono belli
alcune volte son monelli.

 I bambini sono testardi
ma di questo son contenti.

 Madonnina…
se tu non li proteggerai
cosa ne sarà del mondo?

 Tutto svanità
e non ci sarà più innocenza.

 Il sol pensiero mi rattrista
e le lacrime mi annebbiano la vista.

 Madonnina
non lo permetterai!
Salverai ogni bambino
e nel grembo del tuo cuore
gli darai un destino.

 Francesca Maligno – I D

 

QUESTA NOTTE

 Sciamè, Elegia del rossoSolo questa notte
il mondo sembra buio.
Nessuno intorno a me…
spendo un pensiero per te.

 Questa notte
così lunga e piena di ombre
che mi sfiorano e mi baciano
mi proiettano nella solitudine.

 Questa notte
disperata come una corsa
in un campo isolato
con la paura di soffocare
di non potersi fermare
nel coraggio di vivere.

 Valentina Miccichè – III F

 

 PIANGEVA SULLA CROCE

Cappella esterna RoslinPiangeva sulla croce.
La sua metà ha perduto
in una guerra senza senso
con l’inganno è caduto.

 Nel campo in cui correva
ora giace bianco e muto
e al suo destino l’ha lasciata
in questo mondo libero e spietato
che non ha compassione di nessuno.

 Doveva essere un giorno di festa
si dovevano sposare
ma la sua vita si è fermata
e lei non osa continuare
nel baratro di una vuota esistenza.

 Cristina Vitello – II C

 

HO SCOPERTO…

Rosa In un arido campo
ho scoperto la bellezza di una rosa
ho scoperto la dolcezza dell’amore
ho scoperto la purezza nell’acqua di un ruscello
ho scoperto che la notte è vera quanto il giorno

 Ho provato ad immaginare
se mai qualcosa potesse avere tanti pregi
bellezza… dolcezza… purezza… verità!

 Ed ho capito…
e ti ho pensata…
ed ho scoperto che ogni cosa
è racchiusa nel tuo nome.

 Vincenzo Valenti – V A

 

SOLO SE TU LO VORRAI

Thailandia, orchideeTi aiuterei a sconfiggere le tue paure
insegnerei al tio cuore ad amare il mio.

 Potresti specchiarti nei miei occhi
e la mia voce potrebbe essere il suono dei tuoi battiti.

 Nel mare vedo l’infinito e immagino
che ogni goccia contenga l’amore che provo per te.

 Solo se tu lo vorrai…
sarai l’aria che respiro
sarai l’acqua che m’idrata
sarai la luce che m’illumina
sarai il calore che mi riscalda
sarai la musica che mi consola
sarai tutto per me.

 Luana Tulumello – IV B

 

LA FORZA DELLE DONNE

PRIMAVERA Un piccolo bocciolo diventa una rosa.
Uno spiffero di vento diventa una tempesta.
Un raggio di sole illumina la terra.
Un bozzolo diventa una farfalla.
Noi piccole bambine diventiamo donne.
La forza delle donne non finirà mai.

 Jennifer Indelicato – I C

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements